Come Ammorbidire Le Scarpe Dure?

È capitato a tutti di comprare un paio di scarpe e di trovarle scomode e dure, in particolare sul tallone o sulla punta. Spesso è un problema che si risolve indossandole per qualche giorno, ma bisogna per forza soffrire inizialmente? Non sempre!

Avere ai piedi delle calzature strette e fastidiose non è piacevole. Tra vesciche sui talloni e mal di piedi si arriva a fine giornata con il morale a terra. Il problema è ancora più marcato se si soffre già di patologie pregresse come il diabete, per cui sono consigliate infatti delle scarpe apposite.

Gettare le scarpe in un angolo dell’armadio non è la soluzione, per questo abbiamo raccolto alcuni consigli per ammorbidire le scarpe più dure per poterle indossare in serenità, senza provare dolori sgradevoli.

Segnaliamo anche la nostra guida per allargare le scarpe strette nel caso di aver scelto taglie troppo piccole!


Metodi per Ammorbidire le Scarpe

Ci sono decine e decine di tutorial e informazioni su internet con vari modi per ammorbidire le scarpe di pelle e non, alcuni funzionano mentre altri no. Abbiamo raccolto per voi i metodi funzionanti al 100%. Provali e non te ne pentirai!

Utilizza un olio

Uno dei metodi più comuni per ammorbidire le scarpe dure in pelle è quello di utilizzare un olio, sfregandolo sulla parte dura per qualche minuto. Funziona bene ed è un metodo rapido, con il quale si può tornare ad utilizzare le scarpe in un attimo.

Ci sono vari utilizzabili, tra cui la glicerina che può tornare utile per altri metodi fai da te.

Soluzione a base d’alcool

Partiamo con un disclaimer: sconsigliamo di utilizzare questo metodo con le scarpe colorate!

Basta creare una soluzione con 1 parte d’acqua e 1 parte d’alcool, bagnare uno straccetto e sfregarlo sulle parti dure della scarpa.
Una volta bagnata, bisogna quindi indossare le calzature e camminarci mettendole un po’ sotto stress fino a quando l’alcool non evapora.

Facendo così oltre ad ammorbidire la parte trattata, si andranno a guadagnare dei preziosi millimetri per dare un po’ più di spazio al piede di muoversi.

Ammorbidire con l’umidità

Un altro metodo semplice ma che richiede è un po’ più di tempo è quello di prendere un panno e inumidirlo sotto il rubinetto.
Bisogna quindi prendere una scatola, inserire il panno ancora bagnato insieme alle scarpe e quindi richiuderla.

Facendo così, si crea un ambiente umido “artificiale”, che con il tempo aiuta ad ammorbidire i materiali della calzatura. Consigliamo di ripetere periodicamente questa procedura per ottenere i risultati migliori!

Utilizza uno Spray Allarga Scarpe

Se invece di affidarti ad un metodo fai da te preferisci acquistare un prodotto affidabile, ti consigliamo di provare con uno spray allargascarpe.

Il loro funzionamento è piuttosto semplice: basta spruzzare un po’ di prodotto sulle aree da ammorbidire e quindi indossare le scarpe. Dopo varie applicazioni il pellame dovrebbe diventare morbidissimo.

Gli spray sono efficaci quando vengono trattate le scarpe in pelle, di vernice o nabuk, come le Timberland. È comunque possibile utilizzare questi spray anche su materiali diversi.

Richiedi l’aiuto di un professionista

Chiaramente c’è sempre l’opzione più ovvia: portare le scarpe da un calzolaio. Grazie alla loro conoscenza e strumentazione i calzolai possono risolvere anche i casi peggiori che difficilmente sarebbero trattabili autonomamente con il fai da te.

Lo svantaggio principale è quello di dover lasciare le scarpe al calzolaio per poi riprenderle almeno 24 ore dopo. Rimane comunque un’ottima soluzione per chi non vuole rischiare di rovinare le proprie calzature!

Utilizza del sapone

Esatto! Hai letto bene, è possibile utilizzare anche del sapone per ammorbidire i tessuti della scarpa. Lo strato protettivo che si andrà creare aiuterà anche a prevenire graffi da sfregamento e la formazione di fastidiose vesciche.

La metodologia è sempre la stessa: sfrega un po’ di sapone direttamente sulla parte indurita della scarpa. Indossa i calzini e fai una bella camminata!

Per quali tipi di scarpe sono consigliati questi metodi?

I metodi per ammorbidire le parti dure indicati qui sopra sono adatti per varie tipologie di calzature.
I materiali che tendono ad irrigidirsi sono pelle ed ecopelle, la tela ed il camoscio.
Tra i casi più comuni di parti indurite troviamo la punta, il tallone (il dietro della scarpa) e in generale l’interno della scarpa.
Le tipologie più colpite sono le scarpe di pelle, spesso in ambito sportivo come le scarpe da calcio, tennis o trekking.
Capita spesso che anche le scarpe infortunistiche e le scarpe stringate/eleganti tendano ad indurirsi, e questi metodi sono perfetti per ammorbidire le parti più dure.


Conclusioni

Può capitare di comprare un paio di scarpe nuove e non sentirsi esattamente a proprio agio. Ancora più spesso capita di prendere delle scarpe dall’armadio e trovarle stranamente indurite o rinsecchite, specialmente sul dietro della calzatura.
Speriamo di averti aiutato con questi metodi per rinnovare le tue scarpe!

Un commento su “Come Ammorbidire Le Scarpe Dure?”

Lascia un commento