Le 5 Migliori Scarpe da Barista – Comode davvero!

Lavorare al bar è un sinonimo di passare molte ore in piedi. I baristi infatti non solo devono spesso muoversi velocemente, ma devono rimanere in posizione statica su una piccola area per svariate ore al giorno. È molto più difficile di quello che sembra – le persone che lavorano in ambiti simili, come i negozi o nelle reception degli alberghi, possono confermarlo. A fine giornata è normale volersi togliere le scarpe dai piedi.

Bastano delle semplici scarpe da ginnastica? Dipende!
La maggior parte ha tutte queste caratteristiche. La differenza principale è nel look: chi deve lavorare in ambienti professionali non può indossare delle scarpe da corsa con colori sgargianti. Abbiamo quindi selezionato delle scarpe formali con colori neutri adatte a lavorare come baristi.

Tabella Riepilogativa Scarpe da Baristi

ImmagineProdottoPrezzo
Geox U Nebula AControlla su Amazon
Puma Smash V2 Controlla su Amazon
Skechers Gowalk Max Controlla su Amazon
Reebok Classic Leather Controlla su Amazon
New Balance 574 V2 Controlla su Amazon

Geox U Nebula A

Le scarpe Geox sono famose per la loro traspirabilità: questo modello non è un eccezione! I materiali leggeri le rendono ottime per stare molte ore in piedi. Ha una suola molto particolare che offre un grip eccezionale sulle superfici lisce e scivolose. L’aspetto molto anonimo rende perfette queste scarpe anche per i catering matrimoniali o altri eventi particolari. Ottime per essere usate durante qualsiasi stagione, anche e sopratutto in estate con climi afosi.


Puma Smash V2

Dal campo da gioco alla vita di tutti i giorni: la Puma è riuscita a conquistare migliaia e migliaia di persone con questo modello! Sono scarpe da ginnastica molto classiche, uno dei vantaggi è la vasta gamma di colori disponibile: dal full black al full white, per i lavori un po’ più formali, ai modelli come quello in foto un po’ più giovanili. Ottime per il rapporto qualità prezzo, specialmente se cercate anche delle scarpe per uscire la sera con gli amici.


Skechers Gowalk Max

La Skechers è famosa per la comodità delle sue calzature. Queste Gowalk hanno una tomaia in mesh che rende la scarpa leggera come una piuma. La suola in simil gel è imbottita ed ammortizza i tutti i movimenti del piede. Se soffri di gambe pesanti a fine giornata queste scarpe sono una manna dal cielo! Non adatte alla stagione invernale, perfette per essere usate in primavera ed estate.


Reebok Classic Leather

Nato come brand di calzature sportive, Reebok negli anni ha saputo rinnovarsi senza però perdere l’essenza che la contraddistingue dai competitors. Queste Classic Leather, come già fa intuire il nome, ricalcano i modelli storici andando a migliorare la comodità e aggiornando il design ai nuovi trend.

Sono costruite in vera pelle, eccezion fatta per la suola in gomma. Un materiale sempre meno utilizzato, soprattutto in questa fascia di prezzo, dove si preferisce la finta pelle o la semi-pelle. Ne consigliamo l’utilizzo durante le stagioni più fredde, come l’inverno e l’autunno, dato che il piede tenderà a respirare un po’ meno.

Disponibili sia di colore Nero (come da foto) che completamente Bianche. La stessa versione inoltre è presente in diverse combinazioni di colori (Bianco / Rosso / Blu, Bianco e Nero e molti altri)


New Balance 574 V2

Concludiamo con delle New Balance dal look sobrio e pulito: le 574 nella versione 2. Queste scarpe nere con le strisce grigie sono costruite in pelle sintetica, con alcuni dettagli in pelle scamosciata.

Abbiamo già consigliato un modello simile per chi soffre di tendinite achillea, possiamo confermare che anche queste scarpe sono ottime per chi deve lavorare in piedi per molte ore come i baristi.

La soletta è rimovibile e quindi è possibile sostituirla con una personalizzata più adatta alla propria pianta del piede.

Consigliamo di acquistare circa mezza taglia in più rispetto al numero scelto con le altre calzature.


Consigli per le Scarpe da Barista

Scegliere delle scarpe comode è importante, ma bisogna tener conto anche di tanti altri fattori. Prima di tutto, consigliamo di cambiare le scarpe il più possibile, idealmente due paia da indossare a giorni alterni. Facendo questa “rotazione” sarà possibile far asciugare le calzature tutto il giorno da eventuali schizzi e dal sudore accumulato durante il turno lavorativo. 

Cerca di indossare delle scarpe abbastanza larghe da permettere di muovere in libertà il piede e le dita all’interno della calzatura.

Se a fine giornata hai dei piedi gonfi e doloranti, la soluzione migliore per provare sollievo è togliersi le scarpe, prendere una bacinella con dell’acqua tipieda e del sale ed immergere i piedi per qualche minuto. Così facendo il recupero sarà molto più veloce e sarete pronti ad affrontare una nuova giornata col sorriso.

Caratteristiche Delle scarpe da barista

Quali sono le caratteristiche da cercare nelle calzature per i baristi?

  1. La suola esterna deve essere larga e piatta: aumentando l’area di contatto col terreno si ridurrà la pressione esercitata sui piedi. Dei tacchi pronunciati, col passare delle ore, creeranno senza dubbio un fastidio marcato.
  2. La suola interna deve essere imbottita: spostando spesso il peso dal tallone alla parte frontale del piede è importante che il piede riposi nei momenti di calma.
  3. Abbastanza spazio per il piede: con il passare delle ore, i piedi tendono a gonfiarsi. Scegliere delle scarpe troppo strette è controproducente.
  4. Aderenza con il terreno: spesso i baristi hanno a che fare con pavimenti lisci e scivolosi. 

Lascia un commento